Home / Ricorsi attivi / 36 mesi di servizio (180×3) abilitati all’insegnamento – Ricorso Graduatorie provinciali di Prima fascia (GPS)

36 mesi di servizio (180×3) abilitati all’insegnamento – Ricorso Graduatorie provinciali di Prima fascia (GPS)

A cosa serve il ricorso?

Il Consiglio di Stato, con la recente sentenza n. 4167 del 30 giugno 2020, rivedendo i precedenti orientamenti assunti, ha riconosciuto che coloro che abbiano maturato un servizio pari a 36 mesi (o 180 giorni x 3 anni scolastici) siano da considerarsi, a qualsiasi fine, abilitati all’insegnamento.

Nella direzione di questa decisione, sicuramente innovativa, lo Studio Legale Marone ha avviato l’adesione al ricorso avverso il Decreto ministeriale n. 60 del 10 luglio 2020 (di prima e seconda fascia), con cui, in riforma della precedente normativa che disciplinava le Graduatorie di Istituto, è possibile richiedere l’inserimento nelle Graduatorie provinciali, di prima fascia (per i docenti in possesso di abilitazione), e di seconda fascia (per i docenti in possesso del titolo di accesso + 24 CFU, oppure diploma ITP o che costituisca valido titolo di accesso).

Quali sono i requisiti?

Possono aderire al ricorso tutti i docenti che abbiano maturato 36 mesi di servizio (o 180 giorni x 3 anni scolastici), sia su posto comune che su sostegno, sia su Statale che tutto o in parte su Paritaria, senza limite temporale, e richiedere di essere inseriti nelle Graduatorie provinciali di Prima fascia (che sostituiscono le Graduatorie di Istituto di Seconda fascia), riservate ai docenti in possesso di abilitazione. In ragione dell’attuale normativa, infatti, che equipara il servizio in scuola Paritaria a quello statale ai fini delle Graduatorie provinciali, si ritiene possa essere richiesto il riconoscimento dell’abilitazione anche per i docenti che abbiano maturato servizio, in tutto o in parte, in istituto Paritario.

Si precisa, inoltre, che possono aderire tutti i docenti che abbiano maturato servizio, ivi inclusi i Diplomati ITP.

Entro quale termine si può aderire al ricorso?

La documentazione deve essere inviata allo Studio Legale Marone entro il 7 agosto 2020. In ragione dell’emergenza COVID, la documentazione può essere inviata a mezzo email all’indirizzo adesioni@studiomarone.com. Successivamente al periodo emergenziale, qualora necessario, Le comunicheremo le modalità per l’invio della documentazione in originale.

Quanto costa il ricorso?

Il costo del ricorso è pari ad euro 150,00 (euro 120,00 per gli iscritti alle Associazioni convenzionate o iscritto al Servizio Legale Leggescuola – Iscriviti qui) senza ulteriori oneri, e può essere corrisposto a mezzo Bonifico Bancario.

Come aderire?

Per aderire al ricorso, compili il form in basso per la richiesta informazioni, o chiami al 0812298320 o 0280889115 o 0510216438 o 0621119564 o 0808807328 o 0890978347 o 08231608874 o 08251687034, e riceverà tutta la documentazione e le istruzioni.

L’adesione al ricorso non comporta l’obbligo di iscrizione  a nessun sindacato e/o associazione.

Richiedi informazioni per aderire al Ricorso:

Accetta l'informativa sulla privacy e il trattamento dei dati.*


Serve aiuto?
Powered by