Home / News / Ricorsi scuola docenti 2016/17, come presentare istanza

Ricorsi scuola docenti 2016/17, come presentare istanza

Il Ministero dell’Istruzione ha dovuto prendere atto delle allarmanti criticità venute fuori al termine delle operazioni straordinarie previste dalla riforma della Buona Scuola. Parliamo, naturalmente, della gestione della mobilità dei docenti per l’anno scolastico in corso.
Errori a cui è possibile ovviare solo tramite la via della conciliazione: 2641 domande accolte su 4 mila ricorsi scuola presentati, quasi tutti di docenti assunti nella fase C dell’anno scorso (dati Miur).

E’ chiaro che, se il Ministero dovesse avanzare una proposta diversa da quella sperata dal docente, ovvero con un’assegnazione “scomoda” rispetto alla città di appartenenza, il ricorrente potrà rifiutarla e continuare il ricorso scolastico al giudice del lavoro.

Quindi, in caso di insoddisfazione dell’assegnazione ricevuta, sicuramente la mossa più giusta da fare è ricorrere al giudice. Attenzione alla sede del tribunale alla quale va presentato il ricorso, che è quella dove si è preso servizio dallo scorso 1° settembre. Inoltre, se il docente dovesse accettare la proposta offerta dal Ministero in sede di conciliazione, non potrà più ricorrere per i prossimi tre anni.

Check Also

CDS-MAGISTRALI

Diplomati Magistrale: CdS dà ragione allo Studio Legale Marone

In relazione alla recente pronuncia del Consiglio di Stato, che ha rimesso nuovamente all’Adunanza Plenaria …