Home / News / Cattedre ancora scoperte ad inizio anno scolastico, causa Riforma e Ricorsi

Cattedre ancora scoperte ad inizio anno scolastico, causa Riforma e Ricorsi

In tutta Italia, numerose sono ancora le cattedre scoperte in attesa della nomina dei supplenti. C’è una vera e propria difficoltà a reperire supplenti nelle varie provincie d’Italia. Ad Empoli la situazione è veramente insostenibile perché numerose cattedre, sia quelle delle scuole dell’infanzia e primaria che quelle della scuola secondaria sono senza docenti con tutte le conseguenze negative che accadono in questi casi. Le cattedre scoperte sono un grave danno soprattutto per gli allievi che dall’inizio delle lezioni aspettano ancora i loro insegnanti. Questa situazione è veramente drammatica ad Empoli dove mancano i supplenti incaricati con 50 cattedre vuote e nella scuola secondaria tra 20 e 30.

I ritardi nelle nomine dei supplenti per la primaria e la scuola dell’infanzia sono state causati dai ricorsi dei diplomati magistrali inseriti in GaE con riserva. Per questo motivo l’USP ha deciso di sospendere le nomine e attendere la sentenza del Tar della Toscana. Il CdS come anche il Miur, nella circolare delle supplenze, ha predisposto che ai candidati inseriti con riserva, si debba attribuire l’incarico con la clausola risolutiva in caso di esito negativo della sentenza.

Per quanto riguarda la scuola secondaria le assegnazioni provvisorie si sono concluse da poco e solo ora si può procedere alle nomine da GaE.

Tutti questi problemi hanno complicato non poco lo svolgimento delle lezioni. I dirigenti scolastici hanno provveduto al meglio riducendo l’orario settimanale o cercando di utilizzare il personale del potenziamento o nominando supplenti sino all’avente diritto.

Check Also

CDS-MAGISTRALI

Diplomati Magistrale: CdS dà ragione allo Studio Legale Marone

In relazione alla recente pronuncia del Consiglio di Stato, che ha rimesso nuovamente all’Adunanza Plenaria …